La scuola De Amicis fu progettata dagli ing. Michele e Luigi De Angelis specializzati in materia di edilizia scolastica, che compilarono il progetto di un edificio che, oltre a soddisfare le esigenze della funzione didattica, doveva essere anche motivo di sollievo e di decoro per l’abitato di Battipaglia. Il nuovo elaborato fu esaminato dal comitato Tecnico Amministrativo nell’adunanza del 22 luglio 1930 e, dopo altre modifiche e aggiunte, fu approvato dal Provveditorato con successivo decreto il 1° dicembre del 1930.

Per assicurare alle aule una ricca provvista di aria e di luce, il suolo a sede dell’edificio fu scelto in località isolata, pur essendo nel centro dell’abitato.

L’ampia piazza antistante l’edificio serviva anche a tenere la scuola lontano dalla strada statale, a vantaggio dell’incolumità degli alunni. L’edificio era distribuito in due piani, con cinque aule per ogni piano ed aveva tre bracci di fabbrica: uno sul fronte principale con sei aule; gli altri due perpendicolari e laterali al primo, con quattro aule.

E’ un edificio geometrico, essenziale, senza fronzoli classicheggianti.

Si affaccia sull’attuale P.zza Amendola, originariamente Piazza del Mercato.